0 0

Carretera Austral in Cile: sentiti un’esploratore!

Noleggia una bici a Puerto Varas!

Il Sud America ha tanti luoghi in cui la natura mostra il suo aspetto meraviglioso. Il mix tra civiltà e natura può farvi sentire come dei conquistatori, che mettono piede su un terreno ancora inesplorato: il Cile può offrire questo tipo di avventura! È la Route 7, nota anche come Carretera Austral. È una strada da nord a sud nella parte meridionale del Cile, aperta ad i mezzi di trasporto nel 1988. Tuttavia, a causa della sua lunghezza, è stata terminata solo nel 2003

Cile

Innanzitutto, vi anticipo che questo percorso non è il più semplice, ma richiede un certo livello di formazione. Dovreste essere in grado di pedalare circa 80 km a settimana, ma non avrete nessun problema se avete già fatto qualche esperienza in altri percorsi come il Triangolo Lariano, la Via Rhôna o la Elqui Valley. Il periodo migliore dell’anno è tra dicembre e marzo, quando l’estate colpisce l’emisfero meridionale.

La Carretera Austral è una strada lunga 1.240 km, senza contare il tratto che arriva fino alla fine della Patagonia. Per questo motivo, parlare di tutti i luoghi da visitare lungo la strada sarebbe quasi impossibile. Dunque, qui troverete la descrizione solo di alcuni dei più interessanti che potrete ammirare durante il vostro viaggio viaggio.

 

CilePort Montt

Il percorso inizia a Port Montt, raggiungibile sia utilizzando la strada Panamerican o in aereo: l’aeroporto locale riceve voli da Santiago, la capitale. Qui dovreste raccogliere gli strumenti necessari per il viaggio: un po ‘di cibo, un ruota extra, un kit di riparazione e non dimenticate l’impermeabile. Anche durante l’estate, la Carretera Austral è famosa per mostrare le quattro stagioni in un giorno.

Port Montt venne fondata nel 1854, per fornire un punto di accesso al lago Llanquihue. A causa di ciò, tagliarono gli alberi e bruciarono l’area per renderla abitabile. In seguito, grazie ad un programma del presidente Manuel Montt, molte persone si spostarono in altre regioni meno popolate.

Port Montt è collegato direttamente all’Oceano Pacifico ed a pochi chilometri a nord si trova Port Varas, collegato anch’esso al lago Llanquihue.

Pumalin Park

Questo parco presenta la biosfera della foresta pluviale, cascate, fiumi e laghi. Venne coperto di ceneri dopo l’eruzione del vulcano Chaitén, ma ora ha un aspetto completamente diverso: c’è anche un sentiero che arriva presso il vulcano per i più curiosi. Originariamente, il parco venne progettato da un uomo, Douglas Tompkins, che volle proteggere l’area e la sua natura. In seguito acquistò ulteriore terreno per allargare il parco, ottenendo dal governo americano il cosiddetto Conservation Land Trust, grazie al quale riuscì ad espandere ancor di più il parco. Più tardi, il parco venne donato al governo cileno, e per molto tempo, questo fu il più grande parco privato del Cile.

Cile

Lake General Carrera

Questo è il secondo lago più grande del Cile, anche se solo una metà è in Cile, mentre l’altra è in Argentina. L’acqua del lago è di un blu turchese così intenso che quando si guarda dall’alto, sembra che brilli. Sulla costa si trova un piccolo villaggio chiamato “Puerto Rio Tranquilo”, cioè “Porto del Fiume Tranquillo”. Là si trovano le Grotte di Marmo, enormi blocchi di marmo, caratterizzati per le enormi aperture scavate dall’acqua nel corso di migliaia di anni, così grandi da poter essere visitate. Questo luogo è anche noto come la Cattedrale di Marmo. È veramente un luogo magico. Vi consiglio fortemente di visitarla con una barca: una semplice foto non farebbe giustizia a ciò che effettivamente è il posto.

Caleta Tortel

Nella provincia di Prat, sarai incantato dal panorama. Serie di case colorate, circondate dalla natura ed immerse tra gli alberi, tutte situate di fronte al lago. C’è una piccola rete di sentieri di legno utilizzati per andare da casa in casa, che si dirama per tutto il villaggio. Senza di essa, gli abitanti dovrebbero usare barche. Il villaggio è un perfetto esempio di armonia tra esseri umani e natura. I sentieri di legno sono l’orgoglio degli abitanti del villaggio, in quanto ritengono che rappresenti il loro spirito di legname.

La Carretera Austral mostra luoghi unici, ognuno con il proprio fascino. Pensate alla natura, all’architettura rustica locale, alla gente ed alle infrastrutture. Tutti gli ecosistemi presenti sulla strada sono molto sensibili, alcuni hanno subito grandi danni, ma ora sono puliti e protetti. Vedrai costantemente il cartelli che invitano a non contaminare il parco. Semplicemente, pulite quando ve ne andate, rispettate i percorsi e la natura: la Carretera Austral dovrebbe rimanere inalterata e piena di natura per tutti i viaggiatori.

Spero che questo articolo vi abbia fatto scoprire cosa il Cile ha da offrire. E questa era solo una semplice occhiata. La Carretera Austral ti farà riscoprire la bellezza della natura! E se non ne avete abbastanza, potete sempre attraversare il confine ed esplorare la parte argentina della Patagonia.

Se vi è piaciuto il nostro articolo e volete condividere con noi la vostra esperienza, mandateci un’email a info@bimbimbikes.com. Saremo lieti di ascoltare a vostra storia! E non dimenticate di taggarci su Facebook o Instagram per vincere un fantastico sconto!

Erick

Scritto da Erick – Tradotto da Roberto

Noleggia una bici a Puerto Varas!

Spread the love
0 0