0 0

Una giornata a Torino con i suggerimenti di Alberto

“Con quasi 100 000 studenti iscritti all’università, Torino è IL posto ideale dove vivere. Sentirete il vero spirito universitario. “

 

Dicci qualcosa su di te!

Mi chiamo Alberto, ho 24 anni e lavoro al momento nei Paesi Bassi. Sono nato in una piccola città del Nord-Est Italia e ho vissuto 4 stupendi anni a Torino per la triennale. Questa città  ha conquistato una parte del mio cuore e nonostante non sia la mia città natale è una delle più belle e divertenti d’Italia.

Credo che sia abbastanza snobbata, turisticamente parlando, a causa del suo passato industriale. Dopo i Giochi Olimpici del 2006 la città è rinata e ogni giorno ci sono cose nuove da scoprire.

Immagina che un amico, che non sa nulla di Torino, voglia visitare la città in bici. Quali sono i posti che deve sicuramente vedere?

Parco del Valentino

Si trova sulla riva ovest del Fiume Po e offre una vista unica delle montagne che guardano Torino. L’intero parco è come una grande pista ciclabile ed è sempre un ottimo punto di partenza per iniziare una visita di Torino. I primi giorni di primavera, nel parco si assiste a una rifioritura! Non solo dal punto di vista botanico, ma soprattutto in quello sociale e culturale. Famiglie e studenti si ritrovano per allontanarsi dal traffico cittadino per godersi i raggi di sole sull’erba.

La prima fermata da fare è al Castello del Valentino: mi ricordo la meraviglia che provai la prima volta che lo vidi. Pensai sono a Torino o a Parigi? Ed è solo una delle molte attrazioni offerte dal parco. Fra le altre, date un’occhiata veloce al villaggio medievale.

Andando verso il centro città, vi consiglio una fermata agli Imbarchini del Po (Viale Umberto Cagni, 37): un meraviglioso bistrot dove potrete gustare un bicchiere di vino sulla sua terrazza sul fiume.

Piazza Vittorio e Via Po 

Seguendo la riva ovest del Po, vi ritrovate nel cuore della città. Piazza Vittorio è una tra le maggiori piazze italiane: con i suoi edifici imponenti e la sua luce straordinaria, sentirete il passato monarchico di Torino. Se avete voglia di bere qualcosa andate alla Drogheria (Piazza Vittorio Veneto, 18), fanno cocktail e smoothies deliziosi.

In direzione Piazza Castello, passiamo via Po e ci troviamo davanti al simbolo della città, la Mole Antonelliana. Vi consiglio di visitarla al tramonto,  dopo che i turisti sono andati e i giochi di luce sui vetri sono all’opera.. semplicemente perfetto!

Procedendo verso via Verdi, arriviamo finalmente a Piazza Castello. Pedalate intorno al castello medievale a fermatevi alla Gelateria Fiorio: preparatevi a mangiare il gelato migliore della vostra vita (provate il gusto gianduia, fidatevi di me).

sunny torino panorama

Vista su una Torino.. assolata !

Largo IV Marzo e… cena

Dopo tutti i kilometri della giornata il vostro stomaco starà gorgogliando. Chiaramente il gelato era giusto la merenda. Bè a buona ragione; Torino è meravigliosa anche dal punto di vista gastronomico e questa è la nostra ultima tappa. Da Piazza Castello, pedaliamo verso Porta Palatina, la parte più antica della città. Questi resti archeologici romani vi faranno capire le antiche origini di Torino. L’ultima fermata è a Piola da Cianci (Largo IV Marzo, 9/b). Una piola, nel dialetto di Torino è un posto dove mangiare cibo buono, abbondantemente e a buon prezzo. Il cibo è come quello preparato da una saggia nonna italiana. Fate in modo di assaggiare la carne cruda e di completare il vostro pasto con un buon San Simone!

Spero che questo breve tour vi sia piaciuto, alla prossima!

Noleggia una bici a Torino

Tradotto da Fiammetta

Spread the love
0 0